Orario Santa Messa

CELEBRAZIONI

Santo Rosario: ore 17.30

Santa Messa:

ore 10.00 (festiva)


ore 18.00 (feriale e festiva)

Ufficio Parrocchiale: da lunedì a venerdì - dalle 16.30 alle 17.30

Festa S.Antonio 2017

Biglietti vincenti

1°Tv 32" - E 138

2° Macchina da caffè - B 603

3° Quadro di Sant'Antonio - E 525

4° Statuina di Sant'Antonio - A 910

5° Seghetto elettrico - C 286

6° Fresatrice - C 244

7° Taglio e Piega per donna - D 253

in evidenza

sabato 24 giugno 2017

Il Vangelo della Domenica

Non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo.


Domenica 25 Giugno 2017
XII Domenica del Tempo Ordinario
 (Anno A)

Dal Vangelo secondo Matteo 10,26-33

In quel tempo, Gesù disse ai suoi apostoli: «Non abbiate paura degli uomini, poiché nulla vi è di nascosto che non sarà svelato né di segreto che non sarà conosciuto. Quello che io vi dico nelle tenebre voi ditelo nella luce, e quello che ascoltate all’orecchio voi annunciatelo dalle terrazze. E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l’anima; abbiate paura piuttosto di colui che ha il potere di far perire nella Geènna e l’anima e il corpo. Due passeri non si vendono forse per un soldo? Eppure nemmeno uno di essi cadrà a terra senza il volere del Padre vostro. Perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati. Non abbiate dunque paura: voi valete più di molti passeri! Perciò chiunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anch’io lo riconoscerò davanti al Padre mio che è nei cieli; chi invece mi rinnegherà davanti agli uomini, anch’io lo rinnegherò davanti al Padre mio che è nei cieli». Parola del Signore.

sabato 17 giugno 2017

il Vangelo della Domenica

La mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda.


Domenica 18 Giugno 2017
Solennità del Santissimo Corpo e Sangue di Cristo
 (Anno A)

Dal Vangelo secondo Giovanni 6,51-58

In quel tempo, Gesù disse alla folla: «Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo». Allora i Giudei si misero a discutere aspramente fra loro: «Come può costui darci la sua carne da mangiare?». Gesù disse loro: «In verità, in verità io vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell’uomo e non bevete il suo sangue, non avete in voi la vita. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell’ultimo giorno. Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue rimane in me e io in lui. Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così anche colui che mangia me vivrà per me. Questo è il pane disceso dal cielo; non è come quello che mangiarono i padri e morirono. Chi mangia questo pane vivrà in eterno». 
Parola del Signore.

Sezione dedicata a S.Antonio di Padova